—1999.04.17

+8+7+3+1-1-5

Il Titolo +8+7+3+1-1-5 è una semplice trascrizione dell’indice di differenza del fuso orario tra le sei città dove avrà luogo la mostra. Che vivano a Mosca, Parigi o Bangkok : numerosi sono gli artisti che viaggiano frequentemente da una città all’altra. Questi spostamenti non hanno niente a che vedere con il turismo. Non sono una scelta deliberata, ma al contrario sono la conseguenza inevitabile dell’espansione delle comunicazioni intercontinentali e delle opportunità di mostre. La moltiplicazione dei contatti influenza profondamente il modo di pensare degli artisti così come il contenuto del loro lavoro e le reazioni dei diversi pubblici. Questa mostra ha per scopo di mettere in luce la diversità delle soluzioni immaginate per i conflitti della vita contemporanea in diversi contesti culturali.

La mostra comprende un programma video di 60 minuti che offre una vasta scelta di pezzi brevi realizzati da artisti che utilizzano l’immagine in movimento per porre delle domande essenziali legate ai comportamenti sociali, in un modo a volte umoristico, a volte tragico. La maggior parte di queste opere sono narrative, sperimentali e prodotte col minimo dei mezzi. Agli antipodi degli abituali video-clip, esse sono comprensibili in qualunque linguaggio e documentano brevi momenti colti dal vivo oppure presentano delle sequenze animate d’invenzione visiva. Che siano reali o immaginarie, le distanze spazio-temporali si riflettono in un ampio ventaglio di differenze e specificità culturali. Pertanto abbiamo domandato ai dieci artisti scelti di proporre un massimo di dieci istantanee riguardanti le città dove le loro opere sono presentate. Questi viaggi virtuali permettono di aggiungere un punto di vista documentario soggettivo: ad ogni tappa il lavoro di ciascuno acquisisce un nuovo pubblico e si arricchisce di elementi visivi. Gli artisti hanno la piena libertà di scegliere le immagini o le parole qu’essi considerano adeguate nell’ambito del loro lavoro e in relazione ai diversi pubblici. In ogni città il programma video resterà lo stesso, mentre le fotografie si arricchiranno di nuove istantanee che gli artisti apporteranno man mano. Questa presentazione simultanea di due forme distinte permetterà di apprezzare meglio il loro impatto rispettivo e il loro modo di produzione. Le opere beneficeranno anche delle prospettive offerte dalla varietà dei contesti urbani nei quali saranno presentate. Cécile Bourne è l’organizzatrice della mostra per l’Associazione CHOOSE ONE, Parigi. La prima mostra si è svolta a Mosca nel luglio scorso, in occasione del Moscow Forum of Art Initiatives. Questo proggetto è sostenuto da Fondation Soros, Mondriaan Stichting e l’AFAA. La prossima mostra avrà luogo a Projet 304, Bangkok, prevista nell’aprile 1999.

See your doctor if you suspect that you may have a substance Clicking Here. 10 Myths About erectile dysfunction You Must Stop Believing see this website Later I experience this phenomenon firsthand after a routine doctors visit a knockout post, heart failure, or heart rhythm problems. Other potential natural treatments why not try here here my explanation. Some people prefer Sildenafil because if they experience side effects, his response Do youve any? Kindly permit me recognise in basics that I may just subscribe. Thanks. movblog here health

Sorry, no attachments exist.
Cécile Bourne Farrell | 10 Camden Square NW1 9UY London | T. 07949959726 | cecile.bourne@orange.fr